Economia Semplice

Azioni

Quando parliamo di “finanza” e “società”, spesso ci imbattiamo in questo termine. Scopriamo insieme in questo articolo le risposte alle domande: Cosa sono le azioni? Quali sono le loro caratteristiche? Quali diritti ti dà possederne una? Quanti tipi ce ne sono? Quali sono i Rischi? Dove si comprano?

Cosa sono le Azioni?

Le azioni sono un titolo che rappresenta la quota di proprietà di una società, generalmente di società per azioni (S.P.A), e sono le singole parti in cui è diviso il capitale della società.
Il titolare di un’azione, quindi, possiede un piccolo pezzo della società, chiamate “quote del capitale sociale” con tutti i relativi diritti e gli oneri.

Le azioni sono anche un titolo di credito, ovvero uno strumento finanziario che emette la società per potersi finanziare ed il proprietario di un’azione viene definito azionista.

Le azioni possono essere quotate o non quotate. Nel primo caso è più facile acquistarle o venderle ad un prezzo di mercato. Le azioni non quotate, invece, possono presentare grossi problemi al momento della vendita.

Le caratteristiche delle Azioni

  • Le azioni hanno un valore nominale che è dato dal rapporto tra il capitale sociale della società e il numero delle azioni emesse.
    Possono essere emesse con un valore nominale alla pari o sopra la pari, quindi, non possono mai essere emesse sotto. Ciò è dovuto al fatto che, se si emettessero azioni sotto la pari il capitale sociale effettivo dell’impresa finirebbe con l’essere inferiore rispetto al capitale dichiarato.

In parole povere, se il capitale sociale della mia società è 50’000€ devo emettere 5000 azioni al prezzo minimo di 10€ e non di meno, in modo che tutto il capitale sociale sia stato emesso.

  • Le azioni sono titoli a scadenza indeterminata poiché, nella maggioranza dei casi, la società si costituisce a tempo indeterminato e sono titoli a reddito variabile: il dividendo attribuito ai soci dipende dall’andamento economico della società.
    Se l’impresa consegue degli utili elevati ovvero dei guadagni molto alti, il dividendo sarà alto, mentre si abbasserà quando l’impresa consegue utili modesti o potrà addirittura non esserci se l’impresa ha subito una perdita, ovvero se i costi sostenuti dall’impresa superano i ricavi conseguiti.
  • Le azioni sono negoziabili, cioè possono essere trasferite da un soggetto all’altro sui mercati finanziari.
  • Il prezzo di mercato delle azioni dipende dall’andamento economico-finanziario dell’impresa.
    Le azioni di un’impresa solida, che distribuisce dividenti elevati, hanno un prezzo maggiore rispetto alle azioni di un’impresa in crisi che ha difficoltà a pagare i propri debiti, che è in perdita e non assegna dividendi agli azionisti.
  • Quando un azione viene venduta ad un prezzo maggiore rispetto a quello di acquisto, si parla di guadagno di capitale o capital gain.

Quali diritti ti dà possedere un’azione?

Essere un’azionista ti rende socio e non un creditore della società, quindi partecipi all’attività economica della società stessa sopportandone i rischi in caso di perdite.

I Principali diritti dell’azionista sono:

  • La percezione dei dividendi, se distribuiti dalla società;
  • La possibilità di esprimere il proprio voto nelle assemblee;
  • La possibilità di consultare determinati libri sociali;
  • La possibilità di impugnare le delibere assembleari invalide.

Tuttavia la nostra legislazione permette alle aziende di emettere categorie speciali di azioni caratterizzate da alcune differenze/limitazioni nel esercizio del diritto di voto: azioni prive del diritto di voto, azioni con diritto di voto limitato oppure subordinato.

Quanti tipi di Azioni ci sono?

Esistono vari tipi di azioni che ti possono dare diritti diversi.

  • Azioni ordinarie: sono quelle che danno all’azionista i normali diritti collegati ad una azione: diritto di partecipare alle assemblee, diritto di voto, diritto di percepire il dividendo se previsto, diritto di partecipare al riparto finale del patrimonio aziendale nel caso di scioglimento della società.
  • Azioni privilegiate: generalmente queste azioni prevedono una prevalenza nella distribuzione dei dividendi a fronte della limitazione del diritto di voto alle sole assemblee straordinarie. Ciò significa che l’azionista avrà un dividendo più alto, a scapito del diritto di voto nella maggioranza delle assemblee.
  • Azioni di risparmio: possono essere emesse solamente dalle
    società quotate in borsa ed entro certi limiti, non danno il diritto di partecipare alle assemblee, né danno il diritto di voto, ma percepiscono un dividendo maggiore rispetto alle azioni ordinarie e sono avvantaggiate anche nel momento dell’eventuale rimborso del capitale.
  • Azioni a voto plurimo: prevedono la possibilità, per le società non quotate, di creare saltuariamente azioni con diritto di voto plurimo. Anche le società quotate possano avere azioni a voto plurimo nel caso in cui tale categoria fosse già presente prima della quotazione.
  • Azioni a voto maggiorato: gli statuti delle società quotate possono prevedere che sia attribuito un voto maggiorato, fino a un massimo di due voti, per ciascuna azione appartenente al medesimo soggetto per un periodo continuativo non inferiore a due anni.
  • Azioni di godimento: poco diffuse nel nostro paese e possono essere assegnate ai titolari di azioni ordinarie nel caso in cui esse vengano rimborsate. Danno diritto a partecipare alla ripartizione degli utili che rimangono dopo che alle azioni ordinarie è stato assegnato un dividendo pari all’interesse legale. Inoltre, in caso di scioglimento della società, partecipano al riparto del patrimonio che residua dopo che le altre azioni sono state rimborsate.
  • Azioni di lavoro: poco diffuse nel nostro paese e sono azioni attribuite ai dipendenti per permettere loro di partecipare alla distribuzione dei dividendi.

Quali sono i rischi delle Azioni?

Il principale rischio delle azioni è che non garantiscono né la restituzione del capitale investito né un rendimento minimo garantito.
Il valore dell’azione, e quindi il suo rendimento, dipendono dalle sorti della società.
Più questa andrà bene, più il suo valore in Borsa aumenterà.

L’azionista può arrivare a perdere l’intero investimento: in caso di fallimento della società di solito gli azionisti perdono tutto quello che hanno investito.

Dove si Comprano le Azioni?

A parte il caso di chi decida di acquistare azioni di società direttamente dalla società stessa o dai suoi azionisti, il luogo dove sono negoziati i titoli azionari è il mercato azionario.
Il più importante mercato azionario italiano è gestito da  Borsa Italiana s.p.a.

In genere chiunque può comprare azioni. Per farlo, ti basta aprire un conto titoli nella tua banca e essere consapevole che l’acquisto di azioni è un investimento rischioso.
Se vuoi comprare delle azioni, dopo aver aperto il deposito i titoli, ti basterà andare in banca e chiedere di comprarle.

Potrai farlo anche tramite la piattaforma internet della tua banca. Ti basterà scrivere il nome delle azioni che vuoi comprare, il numero di azioni che vuoi comprare e dire che le vuoi comprare al prezzo corrente di mercato – il prezzo sarà già in evidenza sulla piattaforma internet della tua banca.

In entrambi i casi l’acquisto sarà immediato, stessa cosa vale se hai intenzione di vendere delle azioni.

Ricordati però che sia in fase di acquisto, sia in fase di vendita, la banca ti farà pagare delle commissioni.

Azioni - La Borsa di Milano
La Borsa di Milano

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento e continua a seguire il blog e le pagine Instagram e Facebook del “Diario di un Futuro Ricco per non perderti nuovi articoli e diventare anche tu un #futuroricco

Fonti:
Commissione Nazionale per le Società e la Borsa
AltoConsumo Finanza
Wikipedia

Fondatore ed ideatore di questo blog. Aspirante life e business coach, appassionato di Scrittura, Economia e Finanza. Ha cominciato a scrivere prima ancora di imparare a parlare ed ama motivare gli altri a trovare la loro strada ed inseguire i loro sogni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: